Internet dallo Spazio per l'Europa

Il Satellite Hylas 1 è stato lanciato verso la sua orbita geostazionaria a 36mila km d'altezza dalla Guyana francese con il  preciso compito di diffondere Internet a banda larga a tutta Europa. 
Hylas è infatti il primo satellite creato per distribuire la rete a banda larga a centinaia di migliaia di consumatori europei  realizzato grazie alla collaborazione tra l'Agenzia spaziale europea (Esa) e l'operatore commerciale britannico Avanti Communications.
Il Satellite  sarà utilizzato anche per la trasmissione televisiva e altri servizi satellitari standard oltre che per i servizi a banda larga.  

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Altri due Piloti A.M. andranno nello Spazio


Samantha Cristoforetti e Luca Parmitano
 
Diploma da astronauta per due Piloti dell'Aeronautica Militare Italiana che entrano a far parte cone componenti del corpo astronauti dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa).
Sono Samantha Cristoforetti (33 anni) Pilota e Luca Parmitano (34anni) pilota sperimentatore dell'Aeronautica Militare Italiana.
La cerimonia si è svolta, a Colonia, presso il Centro Astronauti Europeo (Eac). "E' la prima volta che prepariamo una classe di astronauti europei", ha detto la responsabile del dipartimento dell'Esa per il Volo umano, Simona Di Pippo.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

La Scuola Militare Aeronautica Giulio Douhet


La scuola militare aeronautica Giulio Douhet di Firenze è un istituto di formazione militare dell'Aeronautica Militare e con sede Firenze nell'edificio della scuola di Guerra Aerea.
Gli allievi svolgono attività aeronautiche e militari, per permettere un loro eventuale inserimento nelle Forze armate italiane.
Il concorso per l’accesso alla Scuola Militare Aeronautica viene bandito annualmente ed è rivolto a giovani di ambo i sessi compresi tra il 14° e 16° anno di età. La Scuola si propone di perseguire una formazione umanistica e scientifica di primo livello, in aderenza ai curricula ministeriali previsti per il triennio conclusivo del Liceo Classico e Scientifico
PRINCIPALI REQUISITI:
·        Cittadinanza italiana
·        età compresa tra il 15° e il 17° anno
·        Essere promossi al termine del corrente anno scolastico alla 1ª    classe del Liceo Classico o alla 3ª classe del Liceo Scientifico
·        Requisiti di condotta morale e psico - attitudinale
 
Possibilità di accesso anche a giovani che provengano da altro tipo di indirizzo scolastico a condizione che superino l’esame di idoneità, per le materie d’insegnamento non corrispondenti a quelle degli indirizzi “tradizionali” del Liceo classico e scientifico (es. latino e greco).
 

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

«Il volo rende liberi» all'Aeroclub di Treviso


Trovata di pessimo gusto è stata quella messa in atto da parte dei responsabili dell'Aeroclub di Treviso che, in conflitto con l'Enac, ha riprodotto sulla propria cancellata la scritta che sovrasta il cancello di Auschwitz, mutando la frase "Il lavoro rende liberi" in "Il volo rende liberi": "Fliegen Macht Frei". 

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Facebook pericoloso per l'Aeronautica

Rimbalzo la sguente notizia:
- L'Aeronautica Militare americana avverte le sue truppe di fare attenzione quando usano Facebook e altri siti di social network, a causa di alcune nuove applicazioni che potrebbero mostrare al nemico l'esatta posizione dei soldati, in particolare quando sono operativi in zone di guerra.
In un avviso pubblicato questo mese sul proprio sito web, l'Air Force ha detto che "l'uso sconsiderato di questi servizi da parte degli aviatori può avere conseguenze devastanti per la sicurezza e la riservatezza delle missioni". Il messaggio è stato inviato anche ai comandanti, ai quali è stato chiesto di far rispettare le regole.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Giovane Buco Nero scoperto dalla NASA

buco nero Per le 18.30 di oggi 15/11/2010 ora italiana, la Nasa ha indetto una conferenza stampa dicendo che avrebbe rivelato una notizia importantissima. Tutta la comunità scientifica e tutti gli appassionati hanno atteso l'ora della "rivelazione" fantasticando su quale potesse essere.
Riconoscimento di altre forme umane nell'universo, un incontro ravvicinato, semplicemente una nuova stella. Nulla di tutto questo.
Gli astronomi della Nasa hanno rivelato al mondo la scoperto un buco nero. Un "giovane" buco nero dall'eta' relativa di 30 anni. Il piu' giovane dell'universo.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Filmato trovato su Facebook




Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Acqua sulla Luna

Il 9 ottobre 2009 la NASA annunciò il successo della missione con la quale si procedeva al  “bombardamento” della Luna allo scopo di accertare  l’eventuale presenza di acqua nascosta nel sottosuolo del satellite.
L’esperimento è avvenuto utilizzando l’ultimo stadio Centaur del vettore Atlas V lanciato appositamente il 18 giugno dello stesso anno e poi sganciatosi per raggiungere la Luna.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Volano due aerei alimentati da energie alternative

da "Aeronautica"

L’aereo Rapid 200-FC a idrogeno gassoso…
…e il Diamond DA42 con carburante ricavato da alghe

Al Salone dell’ILA svoltosi a Berlino dall’8 al 13 giugno è stato presentato in volo dall’EADS il bimotore da turismo Diamond DA42 Twin Star New Generation i cui propulsori AE300 erano alimentati da uno speciale carburante prodotto al 100% da alghe marine, carburante che ha un valore energetico superiore del 5-10% a qualsiasi combustibile verde.


foto tratta da internet
Il 20 maggio scorso, sull’aeroporto di Reggio Emilia, ha compiuto il suo primo volo di 11 minuti il Rapid 200-FC, primo aereo europeo che sfrutta come propulsore un motore alimentato con idrogeno.
Il Rapid 200-FC, che ha un’apertura alare di circa 10 m, utilizza infatti un propulsore da 40 kW interamente elettrico e la potenza all’elica è fornita da celle a combustibile da 20kW ad idrogeno gassoso. Da notare tuttavia che, per la massima sicurezza, l’aereo ha anche una seconda fonte di energia costituita da batterie ai polimeri di litio da 20 kW in grado di garantire potenza alternativa durante il decollo e la salita iniziale.




Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

F-86K

Il primo YF-86K volò per la prima volta il 15 luglio 1954. Dopo aver completato una serie di prove alla base di Edwards vennero smontati ed inviati alla FIAT in Italia.

L' F-86K versione da caccia ognitempo per l'esportazione a paesi della NATO derivata dall'F-86D.

Aveva lo stesso radar dell'F-86D mentre l'armamento era costituito da quattro cannoni M-24A1 da 20 mm con 132 colpi l'uno controllati da un sistema di puntamento ottico MG-4.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Giovanni PALANTRA L'Autore di 36° Stormo Diario di 70 anni di Gloria

Il biennio 2007-08 è stato per il 36° un periodo impegnativo, stimolante e carico di novità, anche significative.
Il Colonnello Antonio Conserva, che ha retto lo Stormo per la maggior parte di questi due anni, oltre a far fronte ai tanti impegni – dalla VCO alla CAP-EVAL, dal cambio di sistema d’arma alla perdita di una parte importante del Reparto, quel 156° Gruppo ritrasferito a Ghedi – ha anche pensato che fosse necessario rinverdire le tradizioni del 36° e richiamare alla memoria i tanti che, sotto le insegne dell’unico Reparto dell’A.M. che può vantare una M.O.V.M. e due M.A.V.M. assegnate alla sua bandiera, hanno trascorso gli anni migliori della propria vita, ricorrendo, quando il dovere lo imponeva, anche all’estremo sacrificio.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

36° Stormo il video


Il 36º Stormo "Riccardo Helmut Seidl" è uno stormo da interdizione dell'Aeronautica Militare Italiana, costituito a Bologna il 1º febbraio 1938 e attualmente attivo.
Lo stormo ha sede sull'aerobase di Gioia del Colle (BA), dove è arrivato il 1° giugno 1966.
I suoi reparti di volo sono: il X Gruppo C.I.O. "Francesco Baracca" e il XII Gruppo C.I.O. (Caccia Intercettori Ognitempo) attualmente equipaggiati con velivoli EF-2000 "Typhoon".
Il XII Gruppo è alle dipendenze del 36º Stormo fin dalla sua ricostituzione, avvenuta nel 1966, mentre il X Gruppo è entrato a farne parte nel 2010.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Eurofighter Typhoon






L'Eurofighter Typhoon, il cui prototipo era designato EFA (European Fighter Aircraft), è un velivolo multiruolo (Swing Role) di quarta generazione e mezza, bimotore a getto con ala a delta ed alette canard, è stato progettato e costruito da un consorzio di nazioni europee tra cui l'Italia, formato nel 1983.
È uno degli aerei in dotazione all'Aeronautica Militare, che ne ha dichiarato la «capacità operativa iniziale» e lo ha immesso in servizio d'allarme il 16 dicembre 2005.
Il primo reparto ad averlo in dotazione è stato il 4º Stormo Amedeo D'Aosta con base a Grosseto, l'arrivo del primo esemplare è avvenuto il 16 marzo 2004 Il 1º ottobre 2007 è stata la volta del 36º Stormo Riccardo Helmut Seidl di Gioia del Colle, ad averlo in dotazione presso il XII Gruppo CIO.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Libro sulla storia del glorioso 36° Stormo

Una storia piena di imprese epiche, successi, momenti difficili, cambiamenti e trasformazione, ma soprattutto di uomini e donne che hanno contribuito con il loro impegno, le loro capacità e infine a volte con la loro stessa vita, a rendere glorioso il 36° Stormo e l’intera Forza Armata.


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

F104 Special Color al 36° Stormo



36° Stormo - XII Gruppo - F104 special color
L'F104, fu presentato nei cieli nel lontano 1954. Fu acquisito dall'Aeronautica Militare nel 1962 e ne rappresentò un elemento fondamentale. Infatti, ricoprì ogni possibile ruolo: ricognizione, attacco nucleare, difesa aerea, attacco al suolo, addestramento avanzato. Ha svolto tutti i suoi compiti fino al 2004, con l'ultima missione operativa effettuata da 2 aerei del 9º Stormo il 31 ottobre 2004 con uno "scramble" dall'aeroporto di Grazzanise.


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Medaglia "AL MERITO DI LUNGO COMANDO"

Ieri, 4 Novembre 2010, è stata concessa la Medaglia "AL MERITO DI LUNGO COMANDO" ad un mio carissimo Amico.  L'ho conosciuto appena giunto, nel 1996, presso l'Aeroporto di Gioia del Colle, dopo aver trascorso circa 10 anni presso il 34° Gruppo Radar di Siracusa.
Mi ha subito fatto una eccellente impressione. Persona educata nei modi e professionalmente preparatissimo, mai altezzoso e sempre pronto ad aiutare il prossimo.
Mi è stato naturale lavorare con abnegazione e volontà, senza soluzione di continuità per quello che considero ancora oggi "il mio Comandante!".

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Nati per Unire - Festa dell'Unità Nazionale

Dal Portale dell'Aeronautica:...


Dal 4 al 7 Novembre, in occasione del Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, l’Aeronautica Militare sarà presente a Roma dove esporrà mezzi e materiali.


La Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) ‘Frecce Tricolori’ ha sorvolato, giovedì 4 Novembre, alle ore 9:00, l’Altare della Patria e domenica 7, alle ore 16:30 Piazza del Popolo. La Banda Musicale dell’Aeronautica Militare si esibirà  giovedì 4 Novembre alle 16:30 in Piazza di Spagna.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Festa dell'Unità Nazionale 04/11/2010

La giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale, che si celebra nella ricorrenza del 4 novembre, rappresenta un momento solenne per tutto il popolo italiano. In tale data si vuole rivolgere un pensiero riconoscente ed affettuoso alle donne ed agli uomini in armi, ovunque prestino la loro opera, ovunque svolgano il loro faticoso servizio.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Una terribile avventura ...


di Emilio Mallarini **
Il mio più importante ... mancato appuntamento con la morte fu un altro: è quello che posso definire il secondo “miracolo” (dopo quello di essere entrato in Aeronautica). Il fatto che sto per raccontare avvenne nel settembre 1940, durante un trasferimento da Vicenza alla base di Aviano. In precedenza, il destino aveva voluto darmi un segno della sua benevolenza.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Ricordi di un tempo tanto, tanto lontano

di Umberto Bernardini
Racconto tratto dalla Rivista "Aeronautica"


La Reggia di Caserta
Questo non è un fantasioso racconto; è di converso il resoconto esatto, accurato e perfettamente ricordato di quanto avvenne in un ormai remoto 1940, e precisamente nella terza decade di quell’ottobre che segna altresì la data di inizio della mia non breve vita militare.
La mia sconfinata soddisfazione era più che legittima perché, poffarbacco, avevo partecipato e vinto un Concorso di Stato, un Concorso di Stato ripeto, per l’ammissione come allievo nella Regia Accademia Aeronautica che, all’epoca, aveva sede nella Reggia vanvitelliana di Caserta...

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter