88° Anniversario Aeronautica Militare

28 marzo 1923 - 28 marzo 2011


Era il 28 marzo 1923, quando, con Regio decreto n. 645, veniva costituita la Regia Aeronautica che comprendeva tutte le forze aeree di Esercito e Marina dell'allora Regno d'Italia. La struttura operativa iniziale comprendeva Stormi di aeroplani da caccia, da bombardamento, aeroplani da ricognizione, Stormi d'idrovolanti ed un Gruppo di dirigibili. Alla fine del 1923 erano più di trecento gli aeroplani efficienti a disposizione della nuova Forza Armata. Nel 1925, a seguito di una implementazione organizzativa, veniva istituita, con Regio decreto n. 496 del 2 aprile, la carica di Capo di Stato Maggiore che andava a sostituire quella di Comandante Generale della Regia Aeronautica. Con la nascita della Repubblica le varie istituzioni dello Stato cambiarono nome. Nel 1946, dopo ventitre anni, la Regia Aeronautica scomparve per lasciare il posto all'Aeronautica Militare. AUGURI A.M.!!

Lo stemma araldico
Il diritto a fregiarsi dello Stemma Araldico derivò dalla concessione dell'uso della bandiera nazionale alla Regia Aeronautica (regio decreto del 17 ottobre 1920).
Con l'avvento della Repubblica, l'Aeronautica Militare rimase "orfana" di un distintivo d'arma sino al 1970, anno in cui lo Stato maggiore dell'aeronautica inoltrò richiesta di concessione di uno Stemma per l'Arma Aeronautica. Con il decreto del presidente della Repubblica 25 gennaio 1971, veniva concesso lo stemma oggi in vigore.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

150 AUGURI ITALIA!!


Oggi, 17 marzo, giorno del 150° anniversario della Festa dell’Unitàd’Italia, alle ore 9.00 con l’alzabandiera e la deposizione di una corona all’Altare della Patria da parte del Presidente della Repubblica iniziano le celebrazioni. Auguri Italia Unita!!

Ne avevamo parlato in anteprima!!

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Elicottero salva famiglia ginosina

MARINA DI GINOSA (TARANTO). Decollato da Grottaglie per una ricognizione delle aree alluvionate, l'equipaggio di un elicottero AB212 del 4° Gruppo Elicotteri della Marina Militare, ha individuato e recuperato a bordo, con il verricello, una intera famiglia composta da padre, madre e figlio che si erano rifugiati su un trattore e attendevano i soccorsi nelle campagne della zona di Marina di Ginosa, in provincia di Taranto che è stata colpita da un violento nubifragio e che ha provocato danni e allagamenti. Tutto è bene quel che finisce bene.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter