Da Sergente Maggiore ad Astronauta

E' partita alle 20.09 ora italiana dalla base russa di Baikonur la Soyuz Tma-20. E' l'inizio della missione che per sei mesi porterà l'astronauta Paolo Nespoli sulla Stazione Spaziale Internazionale. Nespoli, che sarà il Vice Comandante della missione, è il primo Italiano a restare nello spazio per sei mesi.
Nell'esercito dal 1977 al 1990, per tre anni presso la Scuola Militare di Paracadutismo di Pisa dove ottiene la qualifica di sottufficiale istruttore di paracadutismo. Dal 1980 è Incursore. Viene inviato in Libano nella Forza Multinazionale di Pace dal 1982 al 1984. Grazie alla sua caparbietà e determinazione  nel voler fare l'Astronauta e grazie soprattutto alla sua capacità professionale, nel 1991 viene assunto dall'ESA. Il 23 ottobre 2007 è partito con lo Space Shuttle Discovery, STS-120, in qualità di specialista di missione (missione Esperia per l'ESA). Durante la missione si è occupato del coordinamento delle attività extraveicolari ("passeggiate nello spazio") relative all'assemblaggio del Node 2 - detto anche "Harmony" - nuovo componente multi-funzionale della ISS (International Space Station) che è stato prodotto da industrie italiane.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Nessun commento:

Posta un commento